Istituto Comprensivo "Jacopo Barozzi"

Comunicazione per settembre 2020

Carissime famiglie e, per vostro tramite carissimi bimbi, bambini e ragazzini.

 

Ci stiamo preparando da un po’ di tempo al rientro del prossimo settembre.

La scuola riprenderà a settembre se non avremo altre improvvise controindicazioni che, a oggi, sembrano poco probabili.

Quel che ci ha guidato, in questa preparazione del ritorno in classe, in aula sono stati il desiderio, poi la speranza, poi la convinzione che riusciremo a rientrare tutti in presenza.

I gruppi di lavoro che abbiamo attivato, alimentati dalla grande disponibilità dei docenti e del personale della scuola, hanno prodotto tre differenti piani che riguardano i nostri tre livelli di scuola.

I più piccoli dell’infanzia inizieranno un po’ prima, così come da decisione ministeriale: il 7 settembre, gli altri lunedì 14.

In questi ultimi tempi, incrociando i documenti del CTS (Comitato tecnico scientifico), valutando la capienza dei nostri spazi, alla luce delle indicazioni a volte un po’ generiche, acquisendo la disponibilità dell’ente locale e soprattutto quella dei nostri genitori presenti nel Consiglio di Istituto e anche di quelli che hanno offerto consulenza, aiuto e tempo, siamo giunti alla conclusione che, stante la situazione odierna, è possibile il rientro in presenza di tutti i nostri alunni.

Tale presenza, come è ovvio e nel rispetto delle indicazioni sanitarie, andrà sperimentata nei primi giorni di scuola ma preparata alla perfezione anche a partire da ora.

Perché si possa aderire ai piani che abbiamo approntato, occorre la grande collaborazione delle famiglie; occorre la puntualità negli accompagnamenti e nel ri-accompagnamento a casa dei piccoli. I piani di entrata, uscita e movimento sono spesso calibrati sui minuti e i ritardi potrebbero creare reazioni a catena che farebbero saltare i piani medesimi.

Gli ingressi saranno scaglionati e la puntualità nel rispettarli è atto di riguardo nei confronti di se stessi e degli altri compagni.

Occorre inoltre la consapevolezza che potrebbero esserci intoppi, assenze di docenti insostituibili con relativa impossibilità di suddividere la classe e altri magari a oggi non prevedibili problematiche. Necessitiamo quindi che la corresponsabilità nel percorso scolastico non sia un termine ma diventi pratica quotidiana e che tutti voi capiate che lo sforzo organizzativo fatto per permettere a tutti la scuola in presenza esige il vostro sforzo di aiuto nei momenti eventualmente critici.

Chiediamo poi a tutti uno sforzo educativo nella condivisione di quelle che saranno le regole ultime per l’uso della scuola, sia nel limitare al massimo le presenze all’interno dell’edificio da parte dei genitori, sia nello spiegare ai bambini l’emergenza e quindi le modalità per affrontarla (i necessari distanziamenti, l’eventuale uso di mascherine, di visiere, il comportamento corretto e consapevole durante la mensa ecc.).

La mensa continuerà con i doppi turni, ma ci saranno classi che consumeranno il pasto in aula con i lunch box preparati da Milano ristorazione.

Oltre a queste considerazioni di carattere generale, a ridosso del rientro cercheremo di essere ancora più precisi e ordinati.

Approfitto per ringraziarvi tutti dell’accoglienza e delle numerose testimonianze di stima ricevute; le conserverò nel mio ricordo.

 

Una buona estate e un buon rientro

 

 

Giorgio Galanti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.